Domenica 4 Novembre a Foggia, a “Dimora Romito” alle 19, la testimonianza di una donna vittima di violenza nella prima domenica del mese che celebra la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Abusate, stuprate, stalkizzate, mobizzate.
A casa, a scuola, sul luogo di lavoro, in vacanza. A volte fino alla morte. Il fenomeno della violenza sulle donne è purtroppo ancora terribilmente attuale. Fa paura denunciare, parlarne, confidarsi.
Non a Foggia, dove in occasione della terza e ultima tappa del “weddin fashion” accadrà qualcosa di molto singolare. L’appuntamento è per domenica prossima 4 novembre, la prima domenica del mese che celebra la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a  “Dimora Romita” alle ore 19. La serata sarà presentata dalla giornalista di Telenorba, Francesca Rodolfo. Una donna vittima di violenza, che chiameremo Speranza con un nome di fantasia, resa completamente irriconoscibile, e con il volto coperto da una maschera, racconterà la sua storia, fatta di soprusi e vessazioni. Una testimonianza forte, voluta dall’associazione culturale e benefica “Divine del Sud”, con l’obiettivo di smuovere le coscienze e sensibilizzare al fenomeno di stretta e triste attualità.  La donna indosserà un paio di “scarpette bianche”, quelle che l’osservatorio per le politiche sociali, la famiglia e la sicurezza, (Ops) sta promuovendo a livello nazionale attraverso il suo presidente Giuseppe Pierro, per identificarvi in esse ogni donna vittima di violenza salvata, accanto alle più note  “scarpette rosse”.
Siete tutti invitati a partecipare e a divulgare l’importante evento. Grazie.
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
In questo articolo: